L’ Italia a Griffith

Di Alessandro Carosi

27 Gennaio 2008 Australia

Benvenuti a Griffith, non ho mai capito che cosa fosse quell’ aeroplano

GRIFFITH, UN PICCOLO PAESE VICINO SYDNEY (8 ORE DI BUS, NEL MEZZO IL NULLA NON UN UOMO, NON UN ANIMALE, SOLO NATURA E NIENT’ALTRO, QUESTO PER FARVI CAPIRE LE DISTANZE QUA IN AUSTRALIA) NOTE CARATTERISTICHE DEL PAESE, LA NOIA, LA DEPRESSIONE, E LA CONSGUENTE VOGLIA DI SUICIDARTI, L’UNICO MOTIVO PER CUI NON MI SONO AMMAZZATO E’ STATO SOLO PERCHE I PONTI ERANO TROPPO BASSI, COME DISSE DANTE ALIGHIERI VENENDO A GRIFFITH IN VACANZA LASCIATE OGNI SPERANZA VOI CHE ENTRATE, E IO PER UN MESE VI GIURO LA SPERANZA L’AVEVO ABBANDONATA, GIORNATA TIPO IN QUESTO FREDDISSIMO PAESE (NELLA GIORNATA PIU’ FREDDA C’ERANO 45 GRADI) SI INIZIAVA A LAVORARE ALLE 5 DEL MATTINO PERCHE’ DOPO LE 10 C’ERANO GIA’ 40 GRADI, SI TORNAVA A CASA VERSO MEZZOGIORNO, L’UNA, AL POMERIGGIO ERA IMPOSSIBILE USCIRE DI CASA PER IL GRAN CALDO, E SI PASSAVA LA GIORNATA O A GUARDARE LA TELEVISIONE CON SOLO 4 CANALI O A GIOCARE AL COMPUTER CON IL FANTASTICO PRO EVOLUTION SOCCER FACENDO MEGA TORNEI, L’UNICO MOTIVO PER CUI NON SONO SCAPPATO DOPO 2 GIORNI E’ STATO SOLO PERCHE’ HO INCONTRATO DELLE PERSONE SIMPATICISSIME CON CUI MI SONO DIVERTITO DA MATTTI E 2 MEGA FREGNE CANADESI CHE MI SAREI VOLUTO SCOPARE DI BRUTTO, CMQ TORNANDO A GRIFFITH 80% DELLA POPOLAZIONE E’ DI ORIGINI ITALIANE, INFATTI QUESTO E’ UNO DEI PAESI IN AUSTRALIA DOVE PUOI LAVORARE IN NERO SENZA CHE GOVERNO O POLIZIA DICA NULLA (CHISSA’ PERCHE’?) DOVUNQUE SI PARLAVA ITALIANO E C’ERANO PRATICAMENTE SOLO NEGOZI E RISTORANTI ITALIANI, I GIOVANI DEL PAESE USCITI PARI PARI DA FAST AND FURIOS CON MACCHINE MEGA TRUCCATE E ACCHITATE TIPO SPACE SHUTTLE DI UNA TAMARRAGINE CHE AL CONFRONTO I TERAMANI SONO DEI DAMERINI AHAHAHAHAH, MA TUTTO SOMMATO MOLTO SIMPATICI E GENTILI, CMQ INCERDIBILE A DIRSI MA IN QUESTO PAESE SONO RIUSCITO A TROVARE QUALCOSA DI POSITIVO OVVERO LA TRANQUILLITA’ E IL RELAX DI CUI AVEVO BISOGNO, IL PROBLEMA E’ STATO CHE IN UN MESE NE HO TROVATA PURE TROPPA DI TRANQUILLITA’ E RELAX, ORA PROBABILMENTE NE HO UNA SCORTA PER ALMENO UNA DECINA D’ANNI, NEL MOMENTO IN CUI VI SCRIVO SONO RITORNATO A SYDNEY PER L’AUSTRALIAN DAY, IN GIRO UN BORDELLO DA MATTI, MA SEMPRE NULLA AL CONFRONTO CON IL NOSTRO BOVE FINTO (HA BOVE QUANTO MI MANCHI) OK, CON QUESTO E’ TUTTO, NON ROMPETEMI IL CAZZO SE DOVESTE TROVARE ERRORI DI ORTOGRAFIA O VIRGOLE O PUNTI MESSI NEL POSTO SBAGLIATO SE SAPEVO SCRIVERE SCRIVEVO UN LIBRO, ADDIO.

Uno dei tantissimi locali di Australiani – Italiani, la maggioranza della popolazione era di origine Italiana
I Girasoli sono sempre stati i miei fiori preferiti ma mai avrei pensato che un giorno sarei finito a lavorare in un campo di queste bellissime piante, In Australia i Girasoli possono essere immensi e in alcuni casi anche 2 metri in Altezza, uno dei ricordi che ho e’ quando lavorando in un campo sentii odore di Marijuana e all’ improvviso mi ritrovai seduti a terra 2 backpackers che accovacciati nascosto dagli alti Fiori fumavano spensieratamente
Questa foto mi ha sempre suscitato ricordi del caldo afoso di quel periodo, le temperature toccavano facilmente i 45 gradi durante il giorno

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s