SEMPRE LEI LA RICCIONE D’AUSTRALIA

Di Alessandro Carosi

27 Gennaio 2008 Australia

SEMPRE LEI LA RICCIONE D’AUSTRALIA

Nessuno era così coraggioso di camminare per strada nell’ orario di punta quando anche il ferro si sarebbe sciolto a certe temperature
Ci si svegliava alle 4 di mattina per andare a lavorare, ci venivano a prendere con un furgoncino tenuto su con filo e ferro e si andava a lavorare nei campi quando le temperature lo permettevano, dopo mezzogiorno era impossibile con punte di 40-45 gradi
Un’ altro delle migliaia di negozi dove i proprietari erano di origine Italo-Australiana
Questa foto rende l’ idea della immensità a perdita d’ occhio dell’ Australia, mi ricordo questo campo molto bene perché a un certo punto dovemmo scappare dai campi, un backpacker vide un Serpente Marrone uno dei più velenosi
Ero giovane e fuori un caldo pari a quello dell’inferno, le giornate erano spese a giocare ai videogiochi, in questo caso “Pro Evolution Soccer” con gli altri inquilini della casa si facevano dei tornei, alla sera ci si ubriacava, uno stile di vita non proprio esemplare e spirituale

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s